15 minuti / in autobus

Il Vittoriano, noto anche come Altare della Patria, sovrasta piazza Venezia ed è costituito da un’ampia scalinata che porta al primo ripiano dove si trova appunto l’Altare della Patria e la tomba del Milite Ignoto. In alto troneggia la statua equestre di Vittorio Emanuele II di Savoia, primo re d’Italia, a cui è dedicato il monumento.

Dal lato dei Fori Imperiali si accede all’Ala Brasini, dove oltre all’Istituto e al Museo del Risorgimento ci sono ampi saloni espositivi che ospitano mostre d’arte temporanee, dove si possono ammirare le opere di artisti di fama internazionale.

Il Vittoriano per molti turisti e per i romani rappresenta spesso una tappa obbligata, anche perché è situato al centro di un crocevia di monumenti di grande importanza. Venendo da piazza del Popolo e percorrendo tutta via del Corso si arriva direttamente a piazza Venezia, che ha sullo sfondo l’Altare della Patria. A quel punto, dopo le foto di rito, si può scegliere se andare a destra per visitare il Campidoglio e i Musei Capitolini, dove si trova il monumento equestre del Marco Aurelio, oppure spostarsi verso sinistra e scegliere di andare verso i Fori Imperiali per poi arrivare in pochi minuti al Colosseo.

Dal punto di vista dei collegamenti, nei pressi del Vittoriano ci sono numerose linee urbane di autobus che arrivano fino alle zone più periferiche della città.

Questo è uno dei motivi per cui quell’area è considerata dagli abitanti di Roma un punto di ritrovo dal quale partire per fare shopping nei negozi del centro storico, o per andare a visitare i numerosi musei e le aree archeologiche di cui la città eterna è ricca.

keyboard_arrow_up